Ristoranti e discoteche, il pallone non si ferma neppure la notte – la Repubblica.it

Al principio fu Paolo Maldini. Siamo all’ inizio degli anni Novanta. Il pluridecorato simbolo del Milan, da sempre grande appassionato di musica, black, rap, hip hop, acquista una quota dell’ Hollywood di corso Como. Dai vellutati divani del privè, il Capitano punta diritto alla consolle, dove, la domenica notte, dopo la vittoria in campo, si regala qualche incursione mixando con dj Ringo: è un antipasto della compilation dalle atmosfere lounge e chill out che, dieci anni dopo, darà in consegna alla storia della musica insieme a un altro disc jockey per hobby: Bobo Vieri. Maldini lancia la moda (investe anche nel vicino Loolapaloosa, qui barman acrobati fanno volare i lampadari come fossero sulle ramblas di Barcellona). Due compagni di squadra lo seguono. è targato Billy Costacurta e Sebastiano Rossi l’ Ibiza di corso Garibaldi, ristorante e american bar, pubblico patinato e molto Mediaset. Il sentiero è tracciato. E su quel sentiero notturno il pallone rotola che è una bellezza. Investire, investire, investire. è il nuovo motto degli assi del calcio. La signora Bettarini, meglio conosciuta come Simona Ventura, offre cucina internazionale prima al Basilico e poi al Satin. Ma sulla movida milanese sta per abbattersi il ciclone Vieri. Carattere schivo, abile imprenditore di se stesso, Re Bobo non è stato ancora incoronato quando decide, forse per deliziare il palato dei suoi tifosi, da troppo tempo a digiuno, di aprire anche lui il suo bel ristorantino. In via de Amicis nasce Baci&Abbracci, c’ è Christian Brocchi in società. Il logo della trattoria modaiola è una mela. C’ è la mela sulle vetrine mandate in frantumi e imbrattate di vernice; mela che richiama un altro marchio sul quale ha attecchito la carriera imprenditoriale di Vieri. Il cuore. Stampato su t-shirt, felpe e cappellini. Un’ idea nata per scherzo che ha ingrassato il conto corrente di Bobo e del socio Maldini. Moda e cucina. Miglior doppietta – dicono i maligni, o i tifosi più esigenti – a Vieri non poteva riuscire. Sta di fatto che l’ attaccante li prende alla lettera. E per non smentire il fiuto per il gol, raddoppia. Chiama il solito Brocchi e la modella brasiliana Fernanda Lessa, presunto flirt mai paparazzato: «Ragazzi, apriamo un locale a Brera»? (Christian abita nella vicina via San Marco, è ospite fisso del ristorante la Briciola dove ama intrattenersi anche per una partita a carte). Risultato: in via Pontaccio sta per decollare Clan Cafè, dal nome del vicino negozio di abbigliamento di proprietà di amici di Vieri. In attesa dell’ inaugurazione il discobar – sì, anche questo – è stato battezzato dai tifosi a colpi di vernice. Ci si chiede: quali pensieri staranno ingombrando in queste ore la mente degli argentini nerazzurri Zanetti, Vivas e Guly? I tre sono soci nel ristorante El Gaucho di via D’ Adda, Conca del Naviglio. Carne argentina. Una scelta verace tanto quanto quella del napoletanissimo Fabio Cannavaro, che ha legato il suo nome a Rosso Pomodoro, catena di pizzerie made in Neapolis. Il sodalizio nasce ai tempi in cui il difensore (nero) azzurro giocava a Parma. Lì, in realtà, nasce e finisce. Ma i tifosi della Curva Nord non stanno tanto a guardare. Per loro Rosso Pomodoro è la pizzeria di Cannavaro. Cannavaro non si impegna come dovrebbe. Cannavaro «non è degno di questa città». Cannavaro va punito. Sono i rischi del mestiere. Chi se la gode – e in questi casi la posizione in classifica fa molto – sono invece i milanisti. Nessuno ha ancora fatto pentire Brocchi, Abbiati e Gattuso di aver acquistato la discoteca Propaganga, rilanciata con il nuovo e gettonato C-Side. Raccontano gli affezionati che Gattuso, noto per la sua predisposizione al gioco muscolare, quando è di buon umore e non ha avversari ai quali incollarsi non si risparmia nemmeno sulla pista da ballo. La notte milanese è specchio del campionato. Gode il Milan, piange l’ Inter. Ma la classifica, si sa, sale e scende. Dunque la scelta più saggia l’ ha fatta Shevchenko: ha aperto un negozio Armani a Kiev. E sta per raddoppiare. Anche volendo darci di vernice, non è proprio dietro l’ angolo. …………………………
I PERSONAGGI…………………………………………………………………………………..
ZANETTI Javier Zanetti è socio con Vivas e Guly del ristorante argentino El Gaucho. Chissà cosa staranno pensando dopo gli atti vandalici di ieri……………….. COSTACURTA Insieme all’ ex compagno di squadra Sebastiano Rossi ha aperto il ristorante Ibiza in corso Garibaldi, una zona ad alta densità di locali………………….. MALDINI è stato uno dei primi calciatori a investire nel settore del divertimento notturno: è socio dell’ Hollywood di corso Como e del vicino Loolapaloosa di via di Toqueville
— Read on ricerca.repubblica.it/