Higuain è del Real Madrid

Gli spagnoli si assicurano dal 1° gennaio il 19enne attaccante franco-argentino. Per lui contratto fino al 2013, al River Plate andranno 12 milioni

MADRID (Spagna), 14 dicembre 2006 – I paragoni con Trezeguet si sprecano e non solo per il ruolo in campo (attaccante) e il doppio passaporto (franco-argentino). Ma il futuro del 19enne Gonzalo Higuaín non sarà in Italia, bensì al Real Madrid. Il club castigliano ha trovato l’accordo con il River Plate e con il giocatore e dal 1° gennaio avrà un gioiello in più nel reparto offensivo.
Higuaín, il cui contratto con il club argentino era in scadenza il prossimo giugno, ha firmato un accordo fino al 30 giugno 2013 mentre il River incasserà 12 milioni di euro: non saranno i 15 auspicati, ma sono un bel jackpot per rinunciare con qualche mese d’anticipo alle prestazioni di un teenager (7 gol in 18 partite). Il contatto definitivo è avvenuto giovedì quando il padre del giocatore è volato a Madrid insieme a Héctor Grimberg, tesoriere del River, per incontrare il presidente del club blanco Calderon e il suo direttore sportivo Mijatovic.
“El mejor delantero jueven del mundo”. Per una volta l’enfasi con cui il Real Madrid saluta sul sito ufficiale l’ultimo acquisto è giustificata dal numero di club europei battuti nella corsa al talento del River. Il Chelsea, il Lione e soprattutto il Milan, che aveva visionato più volte il ragazzo con Ariedo Braida, sono rimasti al palo, battuti dal “fascino madridista” e soprattutto dal sistema più vantaggioso (fisco e norme sugli extracomunitari) di cui godono i club spagnoli.
Higuain sbarca nella Liga con l’investitura dei grandi (si unirà al gruppo allenato da Capello dal 1° gennaio senza passare dalle riserve come il brasiliano Marcelo) e i tratti del grande colpo di mercato. “El Pipita”, questo il suo soprannome in patria, verrà presentato il 21 dicembre al Santiago Bernabeu, dove stringerà la mano a Di Stefano, Calderon e Mijatovic, seguendo un rituale che ha fatto la storia recente del “colosseo bianco”. Si tratta del settimo acquisto dell’era Calderon, apertasi con i “colpi” estivi Cannavaro, Emerson, Diarra, Van Nistelrooy, Marcelo e Reyes. L’ottavo? Sta arrivando, seguendo la stessa strada percorsa da Higuain: è Fernando Gago, gioca nel Boca Juniors, ha 19 anni e un talento tutto da scoprire.
Antonino Morici

Advertisement